Sunday, December 10, 2006

Gli sputafuoco della censura




C'è qualcuno che di là si è arreso ad aspettarmi e ronfa ormai da più di un'ora nel letto. Io invece sono ancora qui, incazzata come una biscia a cui hanno pestato la coda con due ruote di bicicletta senza neanche fermarsi a chiedere scusa, perchè sul mio precedente blog mi è stato censurato un post...per un'innocente parola come "culo".
Non che questo forbito linguaggio da scaricatore di porto sia la mia modalità di espressione quotidiana, ma quando ne senti il bisogno cerchi uno spazio dove sfogarti o anche scambiare due battute, e cosa c'è di meglio del proprio diario? C'è di meglio che il diario forse sarebbe più "mentalmente" aperto se fosse di carta che non digitale. Lì non ci sarebbe nessuno a fermarmi quando scrivo quella o quella'ltra parola...
Insomma, sono qui davanti al pc un po' stanca e un po' scocciata, ho voglia di andare a dormire anche io, ma nn gliela voglio dar vinta, così mentre vedo colorati draghi volanti sullo schermo ma anche in tutto il mio campo visivo mi prendo un altro quaderno e tento di scriverlo qui. Nella speranza di non esser di nuovo tradita.

Cmq...mi ero quasi stufata di spacelive, troppo rompipalle e pieno di restrizioni...Spero che google mi soddisfi di più!

E dopo questa dolce presentazione giustificatemi, perchè sono fumettista con la passione per ogni forma d'arte, dal cinema al sesso sadomaso, dalla musica al punto a croce...ma sn una frana nella maglia!

Chissà, magari qui riesco a postare qualche disegnuccio...!

E ora basta con gli sputafuoco, che per giunta ora si sn messi anche a far le stelline in stile Winx, vado a nanna!

1 comment:

s.tef said...

grande Elenaaaaaaaa!!
così si fa: culo, culo e ancora triploculo!!!

allora un maglioncino non te lo chiedo, invece per un centrotavola all'uncinetto?...